Violenza domestica

Nonostante le numerose iniziative contro la violenza sulle donne, il numero dei casi di violenza non accenna a diminuire. Anzi, i dati del Soccorso Violenza Sessuale e Domestica (SVSeD) dimostrano un aumento significativo, di circa il 23% negli ultimi due anni. In particolare, le violenze domestiche sono aumentate del 53% rispetto a due anni fa, e del 15% ripetto al 2012. L’SVSeD della Clinica Mangiagalli, Fondazione Ca’ Granda Policlinico di Milano, è il Centro di riferimento della Regione Lombardia ed è un servizio di emergenza che funziona grazie alla collaborazione con la Medicina Legale dell’Università degli Studi di Milano, l’ASL Milano e il Comune di Milano.

L’analisi del periodo 1 gennaio – 15 ottobre 2013 (ultimo dato disponibile) rispetto allo stesso periodo del 2011 mostra che gli accessi al servizio SVSeD sono stati 111 in più (un aumento del 23,2%), per un totale di 590. Ad aumentare sono soprattutto le violenze domestiche, che registrano un +53,4% rispetto a due anni prima. Rispetto al 2012, invece, per lo stesso periodo si sono registrati 77 casi di violenza in più, pari a +15% (513 casi in totale).

Anche qui ad aumentare maggiormente sono i casi di violenze domestiche, che registrano un incremento del 44%. Rispetto al 2012, invece, sono in calo le violenze subìte dagli uomini: erano 26 l’anno precedente (3,9% del totale), mentre sono 9 nel 2013 (2,5%). Sempre analizzando i dati al 15 ottobre 2013 le richieste di aiuto al servizio di reperibilità telefonica dell’SVSeD, svolto da assistenti sociali e psicologhe, sono aumentate del 50,8% rispetto al 2012; addirittura raggiungono il 314,6% in più se il confronto è con il 2011, arrivando ad un picco di +460% nei weekend.

Le violenze sessuali registrate sui minori sono invece in lieve calo: al 15 ottobre 2013 si sono contati 60 casi (16,5% del totale), metà dei quali nella fascia 14-17 anni (29 casi). Nell’intero anno 2012 la violenza sui minori ha registrato 131 casi, pari al 20% del totale, con 62 episodi nella fascia 14-17 anni. La fascia di età con il maggior numero di casi si conferma quella tra i 25 e i 34 anni, e registra un aumento di 3,3 punti percentuali (nel 2012 rappresentavano il 25,4% dei casi; a ottobre 2013 sono saliti al 28,7%). In aumento anche i casi nella fascia 35-44 anni (23,5% nel 2012 contro 24,6% del 2013) e quelli sulle donne con più di 55 anni (4,4% nel 2012 contro 5,2% nel 2013).

“In definitiva – spiega Alessandra Kustermann, direttore del Pronto Soccorso Ostetrico-ginecologico della Fondazione Ca’ Granda Policlinico e responsabile dell’SVSeD – sembrerebbe che la violenza domestica sia un fenomeno in aumento”. Tra i possibili fattori anche la crisi economica e l’aumento della disoccupazione maschile. Quest’ultimo ”determina una maggiore tendenza alla depressione legata alla perdita di ruolo sociale da parte degli uomini – conclude Kustermann – una difficoltà a gestire le relazioni con la partner e con gli eventuali figli, un aumento dei conflitti famigliari per le maggiori difficoltà economiche che possono sfociare in maltrattamento psicologico e fisico. Sarebbero necessari studi più approfonditi sui partner maltrattanti per poter trarre conclusioni attendibili”.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/11/18/Violenza-donne-quella-domestica-aumentata-53-2-anni_9639440.html

Annunci

4 thoughts on “Violenza domestica

    • A mio parere è un problema che ci sarà ancora per parecchio tempo. E’ necessario iniziare un’educazione alla non violenza fin dagli anni dell’infanzia in famiglia e nella scuola…Abbraccio

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...